La continua evoluzione digitale e lo sviluppo delle nuove tecnologie ha di fatto comportato il contestuale coinvolgimento degli Studi di consulenza in proprietà intellettuale e industriale nel mondo della trasformazione digitale e della dematerializzazione di pratiche e processi decisionali in ambito.
Termini come Data protection, blockchain, intelligenza artificiale, patent box, know how digitale, sono diventati abituali nello svolgimento di attività e servizi funzionali alla consulenza in ambito e, in particolare, funzionali alla comprensione e all’efficacia delle misure intraprese per la tutela della proprietà intellettuale e industriale. Tutela che, attualmente, appare sempre più strettamente collegata a soluzioni di Cyber Security e più in generale, di sicurezza informatica.

A titolo esemplificativo, quali sarebbero gli impatti sulla corretta fruizione della proprietà intellettuale se:
– Know how aziendale, brevetti, ricerche e progetti fossero trafugati o pubblicati in rete?
– In caso di M&A, gli asset digitali della società target non avessero il valore distintivo che la caratterizzava in sede di Due Diligence?
– Le credenziali aziendali di personale chiave venissero sottratte e utilizzate fraudolentemente?
– Dati riservati aziendali relativi a know how, progetti o proprietà industriale venissero sottratti e divulgati da un insider?
Il Webinar in oggetto si propone di rispondere a queste domande dal punto di vista delle possibili contromisure di Cyber Security funzionali alla tutela della proprietà intellettuale e degli aspetti di governance, compliance e di carattere legale relativi alla gestione sicura del know how digitale.

Relatori
Luigi Tarabbia, Bugnion S.p.A.
Per Axitea:
Andrea Lambiase
, Head of Management Consulting
Ciro Cafiero, Studio Legale Cafiero Pezzali & Associati

ISCRIVITI