Nell’ottica di una strategia aziendale di tutela dei propri asset immateriali, la sorveglianza doganale assume un ruolo importantissimo di strumento di tutela preventivo. La sorveglianza doganale può essere attivata sia in Italia che a livello comunitario per tutte le dogane dei Paesi UE ed anche negli altri Paesi che prevedono tale procedura (ormai quasi tutti). La sorveglianza doganale si sostanzia in un vero e proprio “filtro” che può arrivare a bloccare partite di merce contraffatta prima che le stesse vengano introdotte e commercializzate nel territorio dello Stato sorvegliato e/o fuoriescano dal territorio dello stesso, impedendone la consegna al destinatario e consentendo l’avvio delle eventuali procedure giudiziali.