Il Ministero dello Sviluppo Economico, tramite l’emanazione del decreto direttoriale di programmazione del 07 giugno 2022, ha destinato 46 milioni di euro al finanziamento dei Bandi Marchi+, Disegni+ e Brevetti+.
Attraverso i bandi, il MISE si propone di aiutare le micro, piccole e medie imprese a sostenere le spese dedicate alla valorizzazione dei titoli di Proprietà Industriale.

Disegni+ 2022: tutto quello che c’è da sapere

Disegni+ è l’incentivo per la valorizzazione dei design/modelli sui mercati nazionale e internazionale, promosso dal MISE e gestito da Unioncamere.
Disegni+ ha una dotazione di 14 milioni di euro.

Destinatari

Sono ammissibili alle agevolazioni previste dal presente Bando le micro, piccole o medie imprese così come definite nell’allegato 1 del Regolamento (UE) n.651/2014, con sede legale e operativa in Italia, che siano titolari dei disegni/modelli registrati e oggetto del progetto di valorizzazione.
Questi ultimi devono essere stati registrati presso l’Ufficio Italiano Brevetti e Marchi (UIBM) o l’Ufficio dell’Unione europea per la Proprietà Intellettuale (EUIPO) o l’Organizzazione Mondiale per la Proprietà Intellettuale (OMPI, con designazione Italia) a decorrere dal 1° gennaio 2020 e comunque in data antecedente la presentazione della domanda di agevolazione. Devono inoltre essere in corso di validità.

Cosa finanzia

Il progetto deve riguardare la valorizzazione di un disegno/modello singolo o di uno o più disegni/modelli appartenenti al medesimo deposito multiplo registrati presso l’Ufficio Italiano Brevetti e Marchi (UIBM) o l’Ufficio dell’Unione europea per la Proprietà Intellettuale (EUIPO) o l’Organizzazione Mondiale per la Proprietà Intellettuale (OMPI, con designazione Italia) a decorrere dal 1° gennaio 2020 e comunque in data antecedente la presentazione della domanda di agevolazione ed essere in corso di validità.
Il Progetto è finalizzato all’acquisto dei seguenti servizi specialistici esterni volti alla valorizzazione di un disegno/modello per la sua messa in produzione e/o per la sua offerta sul mercato:

  • ricerca sull’utilizzo di materiali innovativi;
  • realizzazione di prototipi;
  • realizzazione di stampi;
  • consulenza tecnica per la catena produttiva finalizzata alla messa in produzione del prodotto/disegno;
  • consulenza tecnica per certificazioni di prodotto o di sostenibilità ambientale;
  • consulenza specializzata nell’approccio al mercato (es. business plan, piano di marketing, analisi del mercato, progettazione layout grafici e testi per materiale di comunicazione offline e online) e per la valutazione tecnico-economica del disegno/modello (per la cessione del titolo);
  • consulenza legale per la tutela da azioni di contraffazione (azioni legali relative a casi concreti) e/o per accordi di licenza (effettivamente sottoscritti).

Come funziona

Il disegno/modello può essere oggetto di una sola domanda di agevolazione.
Potrà essere agevolata una sola domanda per impresa.
Il Progetto include le spese per servizi sostenute successivamente alla data di registrazione del disegno/modello e in ogni caso non antecedenti alla data di pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana del comunicato relativo al presente Bando. Quest’ultimo agevola ciò che è rappresentato e tutelato con la registrazione del disegno/modello.
Non è oggetto di agevolazione ciò che non è rappresentato nelle prospettive unite al deposito, né ciò che attiene agli eventuali aspetti funzionali e prestazionali che sono esclusi dalla tutela.

Contributo

Le agevolazioni sono concesse fino all’80% delle spese ammissibili entro l’importo massimo di euro 60.000,00 (sessantamila) e nel rispetto degli importi massimi previsti per ciascuna tipologia di servizio secondo il prospetto sotto riportato.
Servizio:
a: € 5.000,00;
b: € 13.000,00;
c: € 35.000,00;
d: € 8.000,00;
e: € 5.000,00;
f: € 8.000,00;
g: € 2.500,00.

Gli incentivi sono concessi nel regime de minimis.

Presentazione domanda

Apertura Sportello: dalle ore 9:30 del 11 ottobre 2022 e fino ad esaurimento delle risorse disponibili.
Le risorse saranno assegnate con procedura valutativa a sportello, secondo l’ordine cronologico di assegnazione del protocollo al momento della compilazione del form on line e sino a esaurimento delle risorse stesse.

Per compilare la domanda è necessario:

  • essere in possesso di una identità SPID personale, CIE o CNS;
  • dotarsi di firma digitale (Legale Rappresentante o Procuratore Speciale);
  • disporre di un indirizzo di posta elettronica certificata (PEC) del legale rappresentante della società, valido e attivo, per le comunicazioni tra Unioncamere e le imprese.

Fonti

Bandodisegni22.pdf (mise.gov.it)
Home | Disegni 2022 (disegnipiu2022.it)


Scopri anche il Bando Marchi+
Scopri anche il Bando Brevetti+